Hummus ceci e barbabietole / Hummus garbanzos y remolachas

Per alcuni oggi è il black friday, ovvero: la pazza gioia degli acquisti a non finire, gli occhi stanchi davanti ad un pc, la ricerca dei regali, le code interminabili.

A casa mia, e quindi anche in questo blog, è quasi Natale, perciò il ” Red Friday “ abbia inizio.

I negozi e le città sono già piene di luci, di quelle calde e magiche che solo questa festività sa regalare, ma di questo parleremo più in là.

Per celebrare insieme ad amici e colleghi l’anno che pian piano se ne sta andando bisogna prepararsi e preparare! Qualcuno sarà ospite e qualcuno ospiterà; ed è proprio a chi avrà questo onore che dedico questo post!

Quante volte ci siamo trovate a ultimo momento disperate, senza sapere cosa cucinare e come stupire. Attenzione: le cose stanno per cambiare 😉

Ecco iniziamo dalla semplicità condita con un  pizzico di fantasia, dove il rosso padroneggia e si afferma il colore indiscusso.

 

Hummus di ceci e barbabietole

Ingredienti:

500 g di ceci lessati

200 g di barbabietole ( vanno bene quelle sottovuoto )

2 cucchiai di salsa tahina ( se non la trovate si realizza con 100 g di sesamo, 2 cucchiai di olio vegetale e sale marino, frullate )

1/2 spicchio d’aglio

1 pizzico di paprika dolce

1 pizzico di cumino

il succo di 1 limone.

Mescolate il tutto e frullate.

Otterrete una crema ideale da spalmare su tramezzini integrali caldi o freddi, che potrete impreziosire con rondelle di zucchine saltate in padella oppure cetrioli.

Ottima anche sulle bruschette!

Che dire effetto visivo assicurato, ora tocca a voi, lasciate di stucco i vostri conoscenti.

Potete servire da aperitivo accompagnando con un bicchiere di vino a scelta.

DSC_0253.JPG

Immagine personale

Para algunos hoy es el black friday, traduciendo: la locura de las compras, de los ojos cansados adelante de una computadora, de las colas interminables.

En mi casa, y por lo tanto en mi blog tambièn es casi Navidad, entonces que empiece ya el ” Red Friday “ .

Las ciudades y los negocios estàn llenas de luces, de esas màgicas que sòlo èsta fiesta nos regala.

Para celebrar junto a amigos y colegas el año que de a poquito nos està dejando hay que preparase y preparar! Algunos seràn invitados y otros invitaràn; y es justamente a los ùltimos que dedico èste post.

Cuàntas veces nos encontramos desesperadas, sin saber como impactar y terminamos cocinando siempre las mismas cosas.

Basta, ahora tengo la soluciòn para todos ustedes. Empezamos de la semplicidad condida con una pizca de fantasia, donde el rojo se aferma una vez màs como el color de los colores.

Hummus de garbanzos y remolachas

Ingredientes:

500 gr. de garbanzos hervidos

200 gr. de remolachas

2 cucharadas de salsa tahina

1/2 diente de ajo

1 pizca de pimiento dulce

1 pizca de comino

el jugo de un limòn

Mezclar todo y batir.

Obtendràn un crema de espalmar, ideal sobre sandwichitos integrales, calientes y frìos, a los que podràn agregar unas fetas de calabacitas verdes o pepinos.

Optima tambièn con las bruschettas y todos los tipos de panes rùsticos!

Sirvan como aperitivo acompañando con un vino a gusto 😉

Vanina Rodrigo

 

 

 

E ti penso / Y te pienso

Mi basta un sorriso

per accendere una stella

quella che possa brillare

nelle scure notti

in cui non ci sei…

E ti penso e mi pensi.

In silenzio al risveglio

immagino i tuoi passi

mentre cammini,

sono lenti e pesanti

come trascinati.

Che pazza questa vita

a tutto ti lascia pensare!

f613b04dba5c288d4af24aa051a8ebfc.jpg

Immagine da Pinterest

Mi basta una sonrisa

para encender una estrella

aquella que pueda brillar

en las oscuras noches

en las que no estàs.

Y te pienso y me piensas…

En silencio al despertar

me imagino tus pasos

al caminar,

son lentos y pesados

como arrastrados.

Que loca èsta vida

a todo te deja pensar!

Vanina Rodrigo

 

Possa una rosa / Pueda una rosa

Può una nuvola

contenere tutta la tristezza

di un inverno

che tarda in arrivare.

Possano quei occhi

piangere ancora

lacrime di cristallo.

Possa una rosa

restituirti il sorriso.

rosa-roja-rosa-en-rocio-202128.jpg

Immagine dal web

Puede una nube

contener toda la tristeza

de un invierno

que tarda en llegar.

Puedan esos ojos

llorar todavìa

làgrimas de cristal.

Y que pueda una rosa

devolverte la sonrisa.

Vanina Rodrigo

 

Plumcake integrale e marmellata / Plumcake integral y mermelada

Non saprei raccontarvi con esattezza in quale periodo della mia vita iniziai ad amare la cucina; non come spazio fisico, bensì come la letteratura.

Forse è iniziato tutto per caso, ogni volta che leggevo un libro trovavo dentro una ricetta, buttata lì , quasi abbandonata, come una aforisma in più. Sottolineavo i passaggi, mi rapivano.

Si dice che ogni lettore ritrova sé stesso all’interno di un libro.

Io mi sono trovata tante volte: caratterialmente mi riflettevo in qualche personaggio, passeggiando, sognando, in solitudine, e ultimamente cucinando.

E anche se certe volte mi manca il tempo per esperimentare, ho sempre la testa occupata: torte, biscotti, tramezzini ( con questi ultimi ho una fissazione ), e ancora marmellate volano davanti ai miei occhi. E se prima mi limitavo a imitare seguendo i passi, ora ci metto del mio, cerco di riadattare o elaborare secondo i miei gusti.

Ho scoperto che la farina non è solo bianca, e che in solo dieci minuti si può preparare la base per un torta salata.

E se è vero che la realizzazione di un dolce richiede un po’ più di tempo, la sua riuscita no solo appagherà lo stomaco, i cinque sensi si metteranno in gioco.

Un dolce deve essere bello da vedere, profumato al punto giusto, delicato al gusto, le mani che lo toccheranno capiranno fin da subito se c’è o meno la presenza del burro; e quando la porzione sarà tagliata l’udito percepirà come in una sinfonia tutti i suoni: il croccante e il soffice o la loro perfetta combinazione.

Il mio plumcake integrale non richiede molto tempo, solo un po’ di precisione è molta armonia.

Buon lavoro!

Ingredienti:

225 g di farina integrale

100 ml d’olio di girasole

75 g di zucchero di canna

50 g di miele

1 bustina di lievito

2 uova

1 bicchiere di latte

marmellata per farcire

Aromi ( se desiderati, quali scorza di limone o arancia )

Lavorate lo zucchero con le uova, aggiungete poi il miele, l’olio un po’ alla volta, le polvere setacciate due volte e il latte.

Sistemate ora in uno stampo da plumcake un primo strato di composto, spalmateci sopra la marmellata ( io ho utilizzato ai mirtilli ), coprite con il resto del composto e infornate a 180° per 50′.

Spolverizzate con zucchero a velo.

DSC_0246.JPG

Immagine personale

No sabrìa contarles con precisiòn en que perìodo de mi vida empecè a amar la cocina; no como espacio fìsico, sino en un modo distinto, como a la leteratura.

Quizàs todo empezò por caso, cada vez que leìa un libro, me encontraba adentro alguna receta, como abandonada ahì. Subrayabo los pasajes, me capturaban.

Se dice que cada lector encuentra a sì mismo al interno de un libro.

A mì me ha sucedido varias veces: caracterialmente me reflejaba en algùn personaje, paseaba, soñaba, tenìa mis momentos de soledad, y ùltimamente me espejaba cocinando.

A pesar de que a veces me falta el tiempo para experimentar, mi cabeza igualmente està siempre ocupada: tortas, bizcochos, sandwiches ( por èstos tengo una debilidad ), mermeladas vuelan delante de mis ojos.

Y si antes me limitaba a imitar y seguir paso a paso las recetas, ahora le pongo un toque mìo o las elaboro segùn mis gustos personales.

Descubrì que la harina no es solo blanca, y que se necesitan sòlo diez minutos para realizar la masa de una tarta.

Y si bien es verdad que la elaboraciòn de un postre requiere de màs tiempo, su resultado no apetecerà solo nuestro estòmago, los cinco sentidos se pondràn en juego.

Un postre debe ser bello de ver, aromattizado al punto justo, delicado al gusto, los manos que lo tocaràn sentiràn inmediatamente la presencia de mantequilla o menos, y cuando llegarà la hora de cortar la porciòn, nuestros oìdos percibiràn como en una sinfonìa todos los sonidos: el crocante y el esponjoso o su perfecta combinaciòn.

La realizaciòn de mi plumcake integral no lleva mucho tiempo, solo de un poco de precisiòn y mucha armonìa en la elecciòn de los ingredientes.

Receta:

225 gr. de harina integral

100ml. de aceite de girasol

75 gr.de azùcar de caña

50 gr. de miel

1 sobrecito de levadura para dulces

2 huevos

1 vaso de leche

mermelada a su gusto

Mezclar el azùcar con los huevos, agregar despuès la miel, el aceite poco a la vez, harina y levadura ( bien coladas ), la leche.

 

En una tortiera de plumcake crear un estracto del compuesto, otro de mermelada y terminar con el resto.

Hornear a 180° por 50′.

Decorar con azùcar impalpable.

Vanina Rodrigo

 

 

 

 

Non distrarti / No te distraigas

Non distrarti

non cadere nella trappola

di fermarti a pensare

al tempo che avanza.

Ai giorni che furono

alle gioie incontenibili

o ai dolori strazianti.

Prosegue lentamente

per il tuo cammino

anche se ignori dove ti condurrà

e quanto tempo durerà.

Non distrarti,

potrebbe costarti

una carezza

un tramonto

un nuovo inizio.

1acd5395c1f35f19641f7d333b557d92.jpg

Immagine dal web

No te distraigas

no caigas en la trampa

de pararte a pensar

al tiempo que pasa.

A los dìas que fueron

a las alegrìas incontenibles

y a los dolores terribles.

Sigue lentamente

por tu camino

aunque se ignoras a donde te conducirà

y cuanto tiempo durarà.

No te distraigas

podrìa costarte

una caricia

un atardecer

un nuevo inicio.

Vanina Rodrigo

 

Raccontami di te / Cuèntame de tì

Raccontami di te

e delle tue ore vuote

voglio sapere

come riempi le giornate

quando piove, e fuori

è tutto grigio.

Ora che gli alberi

sono spogli

denudati e parla.

Il fuoco arde nel camino

ho tempo di ascoltarti.

d5b689b346f1cfbfda27689e5da6be45

Immagine dal web

Cuèntame de tì

y de tus horas vacìas

quiero saber

como llenas tus dìas

cuando llueve, y afuera

todo es gris.

Ahora que los àrboles

se desnudaron,

desnùdate tù tambièn

y habla.

El fuego arde en el camino,

tengo tiempo para escucharte.

Vanina Rodrigo

 

Un pomeriggio di novembre / Una tarde de noviembre

Stavo dormendo e sentivo la pioggia. Avvolta nel mio caldo piumone ho aperto gli occhi per avere la conferma che quel suono rilassante fosse veramente l’acqua che scorreva.

Si, lo era, che meraviglia; novembre e le sue piogge improvvise !

Ancora un po’ dico fra me e me, resto ancora un po’, giusto il tempo di sgranchirmi per bene, di prendere coscienza che le cose belle capitano così, quando meno te li aspetti.

Mi alzo, scendo in cucina con passo lento per non farmi sentire, in fondo sono tutti dolcemente cullati, tutti tardano ancora il risveglio.

Inizio a preparare la  torta di mele, un po’ un classico in casa mia, una sicurezza, una coccola in giornate come queste, ho già infornato e attendo, tutti quanti ormai attendono.

Fra qualche istante il profumo sarà così intenso che neanche gli occasionali passanti della domenica resisteranno.

Tengo a bada l’orologio, piccole accortezze ed unica sola ricetta.

041545b81051ba49168c32f1adc31053

Immagine da Pinterest

Estoy durmiendo y siento la lluvia, toda tapada y bien calentita bajo mi frazada, abro los ojos como para recibir la conferma de aquel sonido relajante es de verdad el agua che corre.

Sì, lo es, que maravilla, noviembre y sus lluvias repentinas.

Todavìa un poco me digo dentro mìo, un ratito màs, justo el tiempo de estirarme bien, de tomar conciencia de que las cosas bellas suceden asì, cuando uno meno se las espera.

Me levanto y bajo a la cocina, con paso lento para no hacerme sentir; en fondo todos se dejaron dulcemente acunar, todos retrazan el momento de la veglia.

Empiezo a preparar la torta de manzanas, casi un clàsico en casa mia, una certeza, una caricia en dìas como èstos; la estoy horneando y espero, todos ya esperan.

Dentro de algunos instantes el aroma serà tan intenso que ni siquiera los pasantes ocasionales del domingo podràn resistir.

Tengo de ojo el reloj; pocos detalles en una ùnica sola receta.

Vanina Rodrigo

 

Come fosse normale / Como si fuera normal

Abbiamo smesso di sorridere

e non sappiamo il perché,

non ce lo siamo neanche domandati

come fosse normale

come fosse naturale,

e mentre nel mondo la gente muore

io spero che nei nostri volti

torni il sorriso

che sia lui il nostro raggio di sole

di novembre,

la nostra segreta carezza

che finisca già la lunga attesa.

c_ritocoppieamore3

Immagine dal web

Dejamos de sonreìr

y no sabemos el porquè

ni siquiera nos lo preguntamos.

Como si fuera normal

como si fuera natural,

y mientras en el mundo la gente muere

yo espero que a nuestros rostros

vuelva la sonrisa

que se convierta en nuestro rayo de sol

de noviembre,

nuestra secreta caricia

que termine ya la larga espera.

Vanina Rodrigo

 

Meno domande / Menos preguntas

Cercai dentro la tazza di tè tutte le risposte alle miei domande: non c’erano.

Trovai invece serenità, calma, fragranza, eleganza. Sentivo che ad ogni sorso bevuto si placcavano le mie ansie.

Così mi innamorai sempre di più di questa bevanda e pian piano dimenticai le domande.

43bbcc952af546374fa8b008267512d1.jpg

Immagine da Pinterest

Habìa buscado dentro a la taza de tè todas las respuestas a mis preguntas: no estaban.

Encontrè en cambio serenidad, calma, fragancia, elengancia. Sentìa que a cada sorzo tomado se placaban mis ansias.

Asì me enamorè siempre màs de la bebida y de a poquito fui olvidando las preguntas.

Vanina Rodrigo

 

Tu canciòn

Te falta todo lo que a mì me sobra

una guitarra flamenquera

y un buen par de caderas.

Un callejòn oscuro

para encarar sin disimulo,

que desdicha la tuya

cuànta lucha

imitar a èsta mujer

quererte parecer.

Otra nota màs se pierde

mientras la noche

se acaba

no te quedes sentada

y regala esa mirada

a aquel aventurero

amante del dinero;

hazlo enloquecer

sedùcelo con pasiòn

que se enamore de tu canciòn.

Vanina Rodrigo

 

a6e05532d483641e4d205085cb2c9d43.jpg

Immagine da Pinterest

*Perdoneranno i miei lettori di lingua italiana, ci ho provato a tradurre questa poesia, però perdeva ogni significato.

 

Aria e radice / Aire y raìz

Io che ho la lacrima facile

la sensibilità di una bambina

non mi vergogno.

Sono lucidi cristalli a scivolare dai miei occhi

quando il cuore stringe forte il petto.

E la storia si ripete

quando sembrava ormai svanita, questa storia

fatta di dolori che perpetuano in una esistenza altalenante

e per un attimo riesco a toccare il cielo e la terra,

due colori così diversi.

E sono aria e radice.

E a tratti riesco a volare lontano da tutti,

per poi tornare più forte di prima

e rimanere salda in questa vita

a giocare un’altra partita.

facc0cb1a9d129864e0f0ab5cdd08b76.jpg

Immagine da Pinterest

Yo que soy de làgrima fàcil

con la sensibilidad de una niña

no me averguenzo.

Son lùcidos cristales

los que resbalan por mis ojos

cuando el corazòn aprieta fuerte el pecho.

Y la historia se repite cuando parecìa ya desvanecida,

una historia hecha de dolores que perpetuan en una vida

oscilante , y por un momento logro tocar el cielo y la tierra:

dos colores tan distintos.

Y soy aire y raìz.

Y puedo volar lejos de todos

para luego volver màs fuerte que antes

y quedarme firme en èsta vida

a enfrentar un nuevo desafìo.

Vanina Rodrigo

 

 

A modo mio

Tante cose rappresenta l’autunno per me che fa si che mi accomuni a tanti di voi.

E’ vero stamattina c’è la nebbia e non è un bel vedere, ma io ho finito di farmi le tende della cucina e non ho mai visto quella finestra bella come oggi, adesso anche lì c’è un pezzo di me.

Ottobre è il mese in cui si ricomincia a leggere ( sul serio ), intendo letture un po’ più impegnative di quelle dei mesi precedenti. Ho iniziato: ” Nessuno può volare ” di Simonetta Agnello Hornby; per ora si presenta interessante. E una autrice che mi colpisce ogni volta, a tratti la trovo piena di sé, ma in questo libro viene fuori il suo lato più umano, quello di una mamma, se leggerete il libro capirete il perché del titolo.

Ma passiamo alle cose importanti, in autunno vediamo tante zucche, io non sono una che festeggia Halloween, però amo preparare torte e biscotti, per me è come amare in silenzio. La mia torta di zucca è durata giusto il tempo di una foto ( trovate la ricetta sulla mia pagina Facebook: @vaninagrodrigo ).  Potete anche dargli un like! 😉

Quando esco a camminare non lo faccio solo per fare sport, mi piace godermi l’intorno, i paesaggi colorati sono magici in questo periodo.

Da patita della moda quale sono, sto sempre attenta alle novità, cerco ispirazione continuamente, e tempo di pensare a caldi maglioncini e perché no provarli a fargli da sé?

Sono iniziate tutte le fiere, quelle dove si mangia e si beve tanto, dove ci sono le giostre per i bambini como attrazione principale; dove fra un a boccata d’aria fresca e l’altra un pezzo di cioccolato non fa mai male.

L’autunno sa tirare fuori la nostra creatività, la nostra voglia di fare riemerge dopo un lungo periodo di assenza, e lì che urla che vuole essere usata, e mica vogliamo non ascoltarla? Io ho iniziato da casa mia: piccoli cambiamenti che forse a Natale saranno finiti. L’importante è partire.

Cinema, mostre, teatro; c’è né per tutti i gusti, approfittatene ! Fate il pieno di cultura, che a guadagnare sarete sempre voi.

Non ho dimenticato le bevande calde calde: sono una patita dei tea, ultimamente in Italia stanno aprendo nuovi locali: tutti dedicati a questo tema, che ben si accompagna a dolcini vari.

La passione per la fotografia c’è l’ho da qualche tempo, prima mi accontentavo di guardare le belle foto che gli altri riuscivano a fare, adesso mi sono imposta di imparare qualche tecnica per ottenere uno scatto come piace a me. Vedremo…

Ma ottobre è soprattutto calore: profumati minestroni e vellutate gareggiano fra di loro, i primi fuochi che si accendono; e non dimenticate il dolce far niente, sdraiate su un divano ad ascoltare musica, insomma un tira e molla fra ciò che è stato e ciò che verrà.

Si, avete intuito bene, questa era la wishlist autunnale, tutta  “A modo mio “.

bfe47e983318b2a99b59a53d4ecde34f

Immagine da Pinterest

Vanina Rodrigo

 

Tacere / Callar

Quante parole bisogna tacere

perché al cuore duole

ascoltar ciò che non si vuole.

Menzogne mascherate

di mezze verità decorate.

E nessuno ha detto

che sarebbe stato facile

sopravvivere all’inferno

in questo duro inverno.

Lascio cadere questi versi

che sicuramente andranno persi

in memoria di chi lotta

per una vita dignitosa.

nuvole-volti-e-libri-01666777.jpg

Immagine dal web

Cuàntas palabras es necesario callar

porque al corazòn duele

escuchar lo que no se quiere.

Mentiras disfrazadas

de medias verdades decoradas.

Y nadie dijo que serìa fàcil

sobrevivir al infierno

en èste duro invierno.

Dejo caer èstos versos

que seguramente iràn perdidos

en memoria di quièn lucha

cada dìa por vivir una vida

en dignidad.

Vanina Rodrigo

 

Decorare/ Decorar

E’ decorazione l’arte, è volontà di esprimersi. ( Carmelo Bene )

Non c’è niente di più affascinante che mettersi alla prova nella decorazione di una tavola.

L’autunno con i suoi caldi colori, offre mille varietà e proposte per tirare fuori la nostra creatività al momento di ricevere.

Praticamente non si deve comprare niente, la natura tutto lo regala, abbinato alla fantasia di ogni uno il risultato è presto assicurato!

Vi auguro una colorata domenica, una fetta di torta ed una tazza di tè. 😉

DSC_0040.JPG

Foto personale

Vanina Rodrigo

 

Amo l’autunno / Amo el otoño

Amo l’autunno che mi permette

di reinventarmi.

Il suo calore e il suo tripudio di colori.

Le passeggiate lente, quasi musicali.

Il profumo di vellutate e minestroni

sui fornelli.

I pomeriggi fra una chiacchiera ed una

tazza di tè.

La sera sul divano, con libro e coperta.

L’inizio delle sagre,

le giostre per i bambini.

L’autunno è poesia pura

è un quadro dipinto dalla natura.

Esplode di colpo e nessuno

riesce a rimanere indifferente.

I lavori a maglia

e il tempo che sembra essersi fermato.

I vigneti e le sue sfumature

ed un bicchiere di vino rosso corposo.

Macchina fotografica sempre in mano

pronta per catturare attimi di bellezza.

Amo l’autunno perché sa trasmettere

senza nulla chiedere in cambio.

1916e4e17853be0bc1b39b1d215a86e5.jpg

immagine da Pinterest

Amo el otoño que me permite

de reiventarme.

Su calor y el triunfo de colores.

Los paseos lentos, casi musicales.

El aroma delicioso de una sopa

mientras se cocina.

Las tardes entre una charla y una

taza de tè.

La noche en el sillòn

con libro y frazada.

El comienzo de las fieras,

el luna park para los chicos.

El otoño es poesia pura,

es un cuadro pintado por la naturaleza.

Explota de golpe

y nadie logra quedar indiferente.

Los trabajos de tejido y el

tiempo que parece detenerse.

La maravilla de los viñedos,

un vaso de vino tinto corposo.

Màquina fotogràfica en la mano

pronta a capturar un instante de belleza.

Amo el otoño porque sabe transmitir

sin nada pedir en cambio.

Vanina Rodrigo

 

 

Senza di te / Sin tì

Senza di te i miei giorni non hanno senso,

le miei giornate sembrano tutte uguali

e la tua assenza sempre presente.

Voglio svegliarmi da questo incubo e

non riesco. Non ho la forza.

Come si fa per sparire nel nulla?

Come è possibile che i morti

siano ancora vivi? Io ti sento.

Perché i ricordi sono così crudeli?

Dove sei andato?

Perché mi hai lasciata?

Tante domande, nessuna risposta,

solo un gran vuoto.

Se hai il potere di ascoltare

portami con te.

efeb145a7ac7523eed2e9c361289159e

Immagine da Pinterest

Coloro che amiamo, ma che abbiamo perduto, non sono più dove erano, ma sono sempre dove noi siamo. ( Sant’Agostino )

 

Sin tì mis dìas no tienen sentido

mis horas no pasan

y los momentos parecen todos iguales,

y tu ausencia siempre presente.

Quiero despertar de èsta pesadilla y no puedo. No tengo fuerzas.

Còmo se hace para desaparecer en la nada?

Còmo es posible que los muertos sigan vivos? Yo te siento.

Porquè los recuerdos son tan crueles?

A dònde te fuiste?

Por què me dejaste?

Tantas preguntas, ninguna respuesta.

Solo un gran vacìo.

Si un poder tienes

llèvame contigo.

Vanina Rodrigo

 

Rosso Chanel / Rojo Chanel

Un vento caldo come altri in una mattina d’autunno .

Seduta al bar con in mano una tazza di caffè, sul bordo il marchio delle sue labbra, rossetto rosso Chanel , indelebile come il ricordo di lui.

Voleva rimanere lì ad aspettare, forse sarebbe passato anche lui da quel bar, forse da lì ad una mezz’ora lo avrebbe visto varcare la porta e avvicinarsi lentamente verso di lei.

Invece no, l’orologio avanzava e le voci delle persone si confondevano .

Dopo un po’ se ne andò.

Quando lui finalmente arrivò di lei trovò solo un traccia di Chanel su una tazza.

8d2b338e8bec72fd0f8098a1302c2575

Un viento tibio como otros en una mañana de otoño.

Sentada en el bar y en la mano una taza de cafè, en el borde la marca de sus labios, làpiz labial rojo Chanel, incancelable como el recuerdo de èl.

Querìa permanecer en el local a esperar, tal vez habrìa pasado tambièn èl a ese bar.

Tal vez de ahì a una media hora lo iba a ver atravesar esa puerta y acercarse lentamente hacia ella.

En cambio no, el reloj avanzaba apresurado y las voces de las personas se confundìan.

Despuès de un rato se fue, y cuando finalmente èl llegò de ella solo encontrò un rastro di Chanel sobre una taza.

Vanina Rodrigo

 

I sogni non hanno età / Los sueños no tienen edad

Svegliati alla mattina con qualche proposito e la voglia di fare.

Non importa quale sia la tua passione: coltivala.

Afferrati a lei e non lasciarla andare, sarà chi ti sosterrà nei momenti difficili e di sconforto.

Non badare a chi ti vuole annullare.

Impegnati in quello che fai, non importa se il risultato tarda in arrivare, o se addirittura non arriverà mai!

La meta è la ” crescita personale ” in quel campo specifico a cui tu dedichi tempo, ricerca, curiosità.

Non se ne esce mai perdenti dalle cose che ci piacciono, semplicemente perché ci arricchiscono.

Studia sempre di più, la conoscenza è infinita.

Niente è facile, non esiste né il sicuro, né il per sempre.

Siamo solo noi: con il nostro cervello, le nostre mani, e le nostre gambe; e naturalmente i nostri sogni.

Sii padrone del tuo mondo, solo così riuscirai a mantenerlo in piedi.

0bb5c8e7e9f8ed16b676062a09f795c7.jpg

Immagine da Pinterest

Despièrtate por la mañana con algùn propòsito y con ganas de hacer.

No importa cuàl sea tu pasiòn: cultivala.

Afèrrate a ella y no la dejes andar; serà quièn te sostendrà en los momentos dìficiles y de desconcierto.

No bades a quièn te quiere anular.

Empèñate en lo que haces, no importa si el resultado tarda en llegar; o si es màs piensas que nunca llegarà.

La meta es el ” crecimiento personal ” en el campo especìfico al cuàl dedicas tanto tiempo, esfuerzo, curiosidad.

No se sale perdedores de las cosas que nos gustan.

Estudia siempre un poco màs, el conocimiento es infinito.

Nada es fàcil, ni seguro, ni para siempre.

Somos sòlo nosotros: con nuestro cerebro, manos y piernas, y naturalmente nuestros sueños.

Sè el patròn de tu mundo, solo asì lograràs mantenerlo de pie.

Vanina Rodrigo

 

Corpo e anima / Cuerpo y alma

Non so bene dove

né quando

ci incontreremo

e torneremo

a giocare

all’amore,

ci trasporteremo in

un’altra dimensione

perché siamo

corpo e anima

e insieme

esplodiamo di

passione.

bianco-e-nero.jpg

Immagine dal web

No sè bien donde

ni como, ni cuando

nos encontraremos

y volveremos a jugar

al amor,

nos transportaremos en

otra dimensiòn

porque somos

cuerpo y alma

y juntos

estallamos de

pasiòn.

Vanina Rodrigo

 

Come opere d’arte / Como obras de arte

Denudati dalle tue insicurezze,

dai pregiudizi

che non ti lasciano andare avanti.

Denudati senza paure

che i difetti

talvolta possono essere pregi.

Mostrati così

tale e quale sei,

donna in ogni punto

del tuo corpo.

Denudati per te

e scoprirai

un’opera d’arte.

7e52f64bbb79eb754fad3974aaa5a368

Immagine dal web

Desnùdate de tus inseguridades,

de los prejuicios

que no te dejan ir adelante.

Desnùdate sin miedos

que los defectos

a veces pueden ser virtudes.

Muèstrate asì

tal y cuàl eres,

mujer en cada poro

de tu cuerpo.

Desnùdate por tì

y descubriras

una obra de arte.

Vanina Rodrigo

 

Perdermi / Perderme

Voglio correre il rischio

di sbagliare

di non sapere cosa succederà

domani.

Voglio vivere questa follia

e non importa quanto

durerà.

Assaporerò a sorsi lenti

ogni attimo di vita,

voglio godere della ebrezza

spontanea e istantanea

della musica, ballare e

chiudere gli occhi,

e infine perdermi.

Voglio sognare

che è possibile.

a585c6520b002660a5fa85a0a068936f.jpg

Immagine da Pinterest

Quiero correr el riesgo

de equivocarme

de no saber que sucederà

mañana.

Quiero vivir de èsta locura

y no importa cuànto

durarà.

Saborear a sorsos lentos

cada momento de vida,

quiero gozar della borrachera

espontànea e instantànea

de la mùsica, bailar y

cerrar los ojos

y al final perderme.

Quiero soñar

que es posible.

Vanina Rodrigo

 

 

Universo

Questo amore

che perpetua nel mio cuore

che mi stringe il petto

ad ogni sospiro,

sa essere infinitamente

paziente.

E quando cala la sera

e poggio la testa sul cuscino

so che dormirò sogni tranquilli

fino all’indomani

quando ti bacerò

e mi bacerai.

Questo amore

è nostro

e come l’universo

ci appartiene.

95b3d0a8c2d4860dac6df44b9c34726e.jpg

Immagine da Pinterest

Este amor que perpetua

en mi corazòn

que me aprieta el pecho

a cada suspiro

sabe ser infinitamente paciente.

E cuando cala la noche

y apoyo la cabeza sobre la almohada

sè que dormirè suenios tranquilos

hasta la maniana siguiente

cuando te besarè

y me besaràs.

Este amor es tuyo

es nuestro

y como el Universo

nos pertenece.

Vanina Rodrigo

 

 

 

Quella pioggia / Esa lluvia

Quella pioggia che rinfresca

l’aria del mattino

che segna un termine

o un inizio

quella pioggia ti somiglia:

così delicata, insperata.

Ora la terra

odora di te

ed io respiro profundamente

per averti un’ altro po’ con me.

9b3f271b1dc6a4108a955dfe6ea0a79e.jpg

Immagine da Pinterest

Esa lluvia que refresca

el aire de la maniana

que marcò un final

o un inicio

esa lluvia se te parece:

tan delicada e inesperada.

Ahora la tierra huele a tì

y yo respiro profundamente

para tenerte conmigo

un poco màs.

Vanina Rodrigo

 

Ciao Ciao agosto!

Se ne va agosto, il mese che segna il culmine forse di una delle stagioni più belle: l’estate.

Il mese di freschi profumi di pomodori maturi, ora già sigillati in contrassegnate conserve nelle nostre credenze; quello dei frutti raccolti direttamente dall’albero che ci permette di creare e poi degustare prelibate marmellate e confetture.

Quello delle cene all’aperto in illuminati giardini, circondati di amici e parenti.

Il mese dell’amore per eccellenza, ne sapranno qualcosa i ragazzi e le feste di leva: i baci rubati, le palpitazioni, i messaggini, il tornare euforici a casa quando l’alba del nuovo giorno fa il suo ingresso.

Il mare e la sabbia dorata, il sole rovente e le canzoncine da canticchiare in spiaggia; i libri da ombrellone, le riviste di gossip con i vari addii puntuali come ogni volta.

Il mese stellato, di cielo aperto e di immancabili zanzare.

Agosto con tutti i suoi colori, apre le porte a settembre con i suoi toni caldi, e tazze di tè bollente, ragazzi con grembiule e zainetto, e finalmente il tanto meritato relax per le mamme.

Un nuovo mese, quello dei propositi ( che a proposito non saranno mai rispettati ), il mese del tempo di sedersi tranquilli a leggere i blog!

Agosto so che tornerai, ma non posso sapere se io ti rivedrò: ciao, ciao!

bf47c0a1fa30a25bc288806852d6657f.jpg

Immagine da Pinterest

Vanina Rodrigo

 

Insieme / Juntos

Quanta nostalgia accompagnano

le emozioni.

Quanti sogni infranti nel cammino…

Tutte strade da percorrere

sempre in salita,

perché non c’è gusto se non

si fatica.

Dammi la mano,

seguimi e ti seguirò.

Saprò essere la tua guida

per un’ora, un giorno o tutta la vita.

Costruiamo insieme

la felicità,

mattone dopo mattone,

con sguardi che si cercano disperati,

con carezze che vanno colmate

e spazi che vanno occupati.

Perché l’amore se ne intende di fare

e mai di disfare.

 

Monzon__Innamorati-al-Tramonto_g.jpg

Immagine dal web

Cuànta nostalgia acompañan

las emociones.

Cuàntos sueños infrantos

en el cammino…

Nuevos sentieros por recorrer

siempre en subida

porque no hay gusto

donde no se fatiga.

Dàme la mano,

sìgueme y te seguirè.

Sabrè ser tu guìa,

por una hora, un dìa o toda

la vida.

Construyamos juntos la felicidad,

ladrillo tràs ladrillo

y en el medio

miradas que se buscan desesperadas,

caricias que van colmadas

y espacios que van ocupados.

Porque el amor entiende de hacer

jamàs de deshacer.

Vanina Rodrigo

 

Esseri / Seres

Siamo una storia infinita

che non smette mai di raccontarsi.

Parole che volano libere

in un cielo celeste

alla ricerca di tutto e di niente.

Anime diverse vivono in noi

nutrendosi disperate

di profumi, odori, canzoni e dolori.

E non basterà la morte a mettere la parola fine

perché noi , non cesseremo mai d’essere.

98e5db63def2038f24dcf6e7dff8b135--bicycle-art-bicycle-painting

Immagine dal web

Somos una historia infinita

que no puede dejar de contarse.

Palabras que vuelan libres en un cielo celeste

a la bùsqueda de todo y nada,

ànimas diversas viven en nosotros

nutrièndose desesperadas

de perfumes, olores, canciones y dolores.

Y no alcanzarà la muerte a poner la palabra fin

porque jamàs cesaremos de ser.

Vanina Rodrigo

 

Baci / Besos

Senza proporzione i miei baci

perché baciano con passione

non conoscono condizione

ardenti come il sole.

Arrivano alla tua bocca e muoiono

profumati d’amore.

Cosa farei io se non potessi baciarti?

Mi allontanerei in silenzio a desiderarti.

2ab7c899d6232a3806a975b386b7b49d.jpg

Immagine da Pinterest

Son sin proporciòn mis besos

porque besan con pasiòn

aterciopelados y pasionales

calientes como el sol

llegan a tu boca y mueren

perfumados de amor.

Què harìa yo si no podrìa besarte?

Me irìa lejos, muy lejos a desearte.

Vanina Rodrigo

 

Sulla felicità / Sobre la felicidad

La felicità è tutto e niente.

Sono attimi inaspettati,

sorrisi regalati.

Sta nelle mura di casa nostra

vive negli occhi di chi amiamo.

E’ il giardino verde che ci rende

sereni.

E la nostra sicurezza, il nostro lavoro.

E’ qualcosa che non si può spiegare.

E’ essere innamorati forse…

Ed è anche non aver bisogno di domandarselo .

E’ uno stato d’animo mai fermo

su un unico punto.

La felicità è sapersi godersi i momenti,

affrontare le difficoltà, uscirne più forti.

Infine la troviamo nella bellezza

qualunque essa sia per voi.

 

NB: questa poesia nasce da una intervista che io svolgo su intagram con gli utenti, nel complesso le riposte ricevute da alcuni di loro.

 

Estas-ilustraciones-retratan-de-una-bella-manera-el-amor-hacia-nuestras-mascotas-8

Immagine dal web

La felicidad es todo y nada,

son momentos inesperados

sonrisas regaladas.

Està en las paredes de casa nuestra

vive en los ojos de quièn amamos.

Es el jardìn verde que nos dà serenidad.

Es nuestra seguridad, es nuestro trabajo.

Es algo que no se puede explicar.

Estar enamorados quizàs?

Y es tambièn no sentir la necesidad

de preguntàrselo.

Es un estado de ànimo siempre en movimiento,

nunca en un solo lugar.

La felicidad es saberse gozar los momentos,

afrontar las dificultades y salir màs fuerte aùn.

En fin la encontramos en la belleza

cualquier significado esa tenga para ustedes.

Vanina Rodrigo

PS: questa poesia nace de una encuesta que yo realizo en instagram con los demàs utentes, dentro de ella la respuesta de algunos de ellos.

 

15 agosto

Non una giornata qualunque quella d’oggi.

Estate, sole, amici, vino e buon cibo si alternano.

Bambini allegri, corrono distratti .

Spensieratezza e voglia di ridere sono alcuni degli ingredienti fondamentali.

Non dimenticate la musica per colorare l’atmosfera!

Io sono quasi pronta, ho comprato i fiori

759801000f6dbeb13c4833373dbd96df.jpg

Immagine da Pinterest

Charlie mi accompagna, insieme ci occuperemo della decorazione della tavola, al resto pensateci voi…

Buon Ferragosto a tutti!

Vanina Rodrigo

 

Continuare / Continuar

Si tu puoi vivere

ricordando il mio sorriso

allora io posso vivere e sorridere

perché non esiste niente di più

triste

che un cuore mutilato

che piange lacrime di sangue

in un’ angolo deluso.

96718e2907517e4c6326dfe71a150e68.jpg

Immagine da Pinterest

Si tù puedes vivir

recordando mi sonrisa

yo puedo vivir y sonreìr

porque non hay nada màs triste

que un corazòn mutilado

que llora làgrimas de sangre

en un rincòn

decepcionado.

Vanina Rodrigo

 

Miracolo stellato / Milagro estrellado

Che notte è

la notte in cui le stelle

decidono di cadere per te?

Che sogno sarà quello che

nel suo volo acchiapperà ?

Che cielo diverrà

quello che al buio rimarrà?

Quanti baci

la luna vedrà!

Mille occhi da ogni dove

il miracolo sogneranno,

fugaci e veloci

cadranno

e i poeti scriveranno

scintillante parole e versi

che non finiranno.

10c1dc97d3938515aa07b9efc783abdf.jpg

Immagine da Pinterest

Que noche es

la noche en la que las estrellas

deciden de caer?

Que sueño serà aquel que

al vuelo se llevaràn?

Còmo quedarà el cielo

con tanta oscuridad?

Cuàntos besos

la luna verà!

Miles de ojos

por todos lados

el milagro soñaràn,

fugaces y veloces

caeràn

y los poetas escribiràn

brillantes palabras y versos

que quedaràn.

Vanina Rodrigo

 

Come parole/ Como palabras

Io preferisco che le mie parole siano figlie del sole, naviganti di mari infuriati, senza destino e con tutti i colori.

Che vedano la bellezza che le circonda.

Disperate di emozioni, sempre alla ricerca di nuove canzoni, che non si placchino davanti a niente, sempre disposte a dire ciò che sentono.

Disperse un po’ qua e anche un po’ più in là, dove una nave affonda senza trattenerli.

Disposte a farsi trasportare dal vento in una notte d’estate in qualche direzione, senza porto dove attaccare.

Libere come l’onda che le trascina e il canto dei delfini che le accompagna; infine che vedano le stelle brillare e si rallegrino perché scintillano e non sanno perché.

Che nel viaggio cambino forma e si spargano, crescano, maturino, piene di vita e soddisfatte; sapendo che potrebbero non tornare da me, fiere d’aver vissuto e conosciuto.

Che il tramonto le avvolga e l’alba le svegli senza tetto e dimora, che siano capaci di trasformare in una casa una conchiglia deserta trovata sulla spiaggia.

Materiale a sufficienza c’è l’hanno, è solo questione di aggrapparsi a ciò che già sanno.

Non hanno bisogno d’ali sanno già volare, le ho insegnato a cantare, sorridere prima di partire.

Ora tocca a loro farsi valere come l’oro.

Come parole si intrecceranno.

08ebd1671ca1eadde9c42388db34ca4a.jpg

Immagine da Pinterest

Yo prefiero que mis palabras sean hijas del sol, navegantes de mares enfuriados, sin destinos y con todos los colores.

Que sepan ver la belleza que las rodea.

Desesperadas de emociones, siempre a la bùsqueda de nuevas canciones; que no se paralicen adelante de nada, siempre dispuestas a decir lo que sienten.

Perdidas un poco acà y tambièn un poco màs allà, donde una nave se hunde sin poderlas retener.

Dispuestas a hacerse transportar del viento en una noche de verano en alguna direcciòn, sin un lugar donde atacar.

Libres como las hondas que las llevan y el canto de los delfines que las acompaña; y al fin que vean la estrellas esplender y se alegren porque brillan y no saben por què.

Que en el viaje cambien forma y se multipliquen, crezcan, maduren, llenas de vida y sodisfacciòn, sabiendo que podrìan no volver a mì, orgullosas de haber vivido y conocido.

Que el atardecer las abrace y el alba las despierte sin techo y demora, que sean capacen de transformar en casa una concha encontrada en la playa.

Material suficiente lo tienen, es solo cuestiòn de aferrarse a lo que ya son.

No necesitan de alas, puès saben ya volar; les enseñè a cantar y a sonreìr antes de partir.

Ahora toca a ellas hacerse valer como el oro, como palabras se enredaràn.

Vanina Rodrigo

 

 

Blogging

E che è una fatica immensa stare dietro a tutto da sola, senza appoggi.

E voi vi starete chiedendo: stare dietro ad un blog è impegnativo?

Si, e anche molto! Quando si lavora per sé stessi ci si sforza di più, e se non mi credete chiedetelo a chiunque lo faccia per conto proprio.

Io scrivo poesie e racconti brevi nel mio piccolo blog, e di certo non mi piovono dal cielo, e tanto meno vado a copiarli.

A volte sono ispirata e riuscirei a scrivere tutto il giorno, altre invece sono esausta o stressata o demotivata, e potrei passare l’intera giornata a fissare il blocco notes che so già rimarrà in bianco.

Agosto è il mese in cui i blogger si assentano di più: alcuni sono al mare, altri in montagna, altri ancora appendono il cartellino “ chiuso per ferie “, tanti saluti, ci si rivede a settembre ( o dovrei dire ci si racconta, ci si legge ).

Io non chiudo mai, e sono tristemente a casa in questo periodo. No, non mi sto lamentando, fortunatamente abbiamo una piscina!

Con questo voglio solo dire che succede d’avere dei buchi, dei momenti bianchi che solo al Polo Nord.

Però facciamo chiarezza: non ho uno stipendio da blogger; tutto quello che voi leggete qui è gratis, vi possono piacere o meno i miei scritti, dovete solo sapere che dietro di loro c’è una notte insonne, o un momento di arrabbiatura, o una emozione o addirittura la morte di qualcuno.

Sono sempre stata più per la parola scritta che parlata.

E quindi chiedo rispetto, capisco che chi non se ne occupa di blogging possa pensare che questo è solo un altro modo di guadagnare denaro facile; invece mi spiace deludervi: non è così.

Dopo la pubblicazione di un post o un articolo ne segue la sua promozione in ogni canale social che vi potete immaginare, e non avete la ben più minima idea di quanti sono e di quanto tempo richiede.

Arrivo al dunque: Vanina Rodrigo sono io e anche il blog si chiama così, e credetemi: anche quando non mi leggete, io sto producendo, o pensando cosa scriverò nei giorni a seguire.

Non amo pubblicare tanto per creare contenuto o traffico, le statistiche non mi interessano un granché.

Detto questo rilassatevi che agosto passa in fretta e poi rimpiangerete il caldo torrido di questi giorni.

A quelli che durante le ore del loro lavoro stipendiato da qualcuno/a trovano il tempo di giudicare ciò che faccio io ( dalla cucina di casa mia ), o gli altri blogger o influencer , usando a volte anche la cattiveria, vi do un consiglio: PROVATECI anche voi!

Credo fortemente nel potere del web.

Intanto sto leggendo un libro di marketing, ho finito la prima parte del mio corso di cucito, cucino tutti i giorni, mi occupo della mia famiglia, pulisco casa, pubblico sui social, tutto quanto a costo zero, zero per le mie tasche si intende, la cosa importante è che lo faccio divertendome .

Divertitevi ogni tanto, fa bene al cuore.

bella_scrittura

Immagine dal web

Es que es una fatiga inmensa estar detràs de todo sola, sin apoyo.

Y ustedes se estaràn preguntando: estar detràs de un blog requiere esfuerzo?

La respuesta es sì, y muchìsimo. Cuando se trabaja para uno mismo, el empeño es mucho mayor de lo normal. No me creen? Pregunten a cualquiera que lo haga per cuenta propia.

Yo escribo poesìas y relatos breves, y no me llueven del cielo, y de cierto no los voy a copiar por ahì.

A veces me siento tan inspirada que podrìa escribir todo el dìa, pero hay momentos en los que me siento exausta, o demotivada y hasta estresada, y podrìa mirar el cuaderno de apuntes por horas y sè ya que quedarìa en blanco.

Agosto es el mes en el que la mayor parte de los blogueros se ausenta: algunos estàn en el mar, otros en la montaña y otros se limitan a colgar el cartelito ” cerrado por vacaciones”, saludos, nos vemos en septiembre.

Yo no cierro nunca, y estoy siempre tristemente en casa. No, no me estoy lamentando, afortunadamente tenemos una piscina!

Con todo èsto quiero solo decir que sucede de tener huecos, momentos blancos que solo al Polo Nord.

Ahora aclaremos una cosa: no cobro un sueldo de bloguera, todo lo que usteden leen acà es gratis , les pueden agradar o menos mis escritos; deben solo saber que atràs de cada uno de ellos hay momentos de enfadadura, emociones y hasta la muerte de alguien; sentimientos que cada uno exprime como puede.

Siempre me gustò màs la palabra escrita que hablada.

Por lo tanto pido respeto, entiendo perfectamente que quièn no se ocupa de blogging pueda pensar que èsta es otra manera de ganar dinero fàcil; en cambio me toca desilucionarlos porque no es asì!

Luego de la publicaciòn de un artìculo sigue su promociòn en cada plataforma social, y no tienen la màs mìnima idea de cuàntas son!

Ahora llego al punto: Vanina Rodrigo soy yo y tambièn mi pequeño blog se llama asì, y creanmè que aunque cuando no me leen estoy produciendo, o pensando que escribirè en los dìas a seguir.

No amo publicar tanto como para crear contenido o tràfico, las estatìsticas no me interesan muchìsimo.

Ahora que les he dicho èsto relajense que agosto pasa ràpido y van a extrañar el calor pegajoso de èstos dìas.

A aquellos que durante sus horas de trabajo remunerado por alguien encuentran el tiempo de juzgar lo que hago yo y otras personas como blogger o influencer , usando a veces hasta la maldad, les dejo un consejo: PRUEBEN ustedes tambièn!

Por el momento estoy leyendo un libro que trata de marketing, terminè la primer parte de mi curso de costura, cocino todos los dìas, me ocupo de mi familia, limpio la casa, publico en las redes sociales; todo a costo cero, cero para mis bolsillos se entiende, y lo hago divirtièndome.

Divièrtanse cada tanto, hace bien al corazòn.

Vanina Rodrigo

 

Il teatro / El teatro

Di cosa posso parlare

se il sole già non brilla

e la mia nube si è imbrunita?

Come posso essere felice

vedendo la povertà nei cuori?

Se già nemmeno una lacrima

osa scendere da questo viso.

Di cosa posso parlare

se sembrerebbe che la pioggia sia finita,

e che ogni istante della nostra vita

abbia un prezzo e un copione.

Comici ad ogni angolo

recitano improvvisati la loro funzione.

Di cosa posso parlare io?

Sognatrice d’altri tempi,

amante delle onde del mar,

del vento e delle avi

che già non planano più.

Di cosa posso parlare

si vedo marionette senza teatro

né palco.

Nessuno che ti guardi più negli occhi,

le stelle vogliono morire

e alla povera luna le tocca rimanere lì!

Di cosa posso parlare

se tutti i fenomeni belli

hanno smesso di contare?

Solo posso sperare

che un giorno finisca

questo eterno teatro

degli orrori.

teatro-rid1.jpg

Immagine dal web

De que puedo hablar

si el sol ya no brilla

y mi nube se oscureciò?

Còmo puedo ser feliz

viendo la pobreza en el corazòn?

Si ni siquiera una làgrima

se anima a bajar por èste mejillòn.

De que puedo hablar

si parecerìa que la lluvia se agotò

y que cada instante de nuestra misera

vida tiene un precio y un guiòn.

Comediantes en cada esquina

recitan improvisados su funciòn.

De que puedo hablar yo?

Soñadora de otros tiempos,

amante de las olas del mar

del viento y de las aves,

que ya se cansaron de planar.

De que puedo hablar

si veo tìteres nada màs.

Nadie que te mire a los ojos

las estrellas se quieren matar,

y a la pobre luna le toca quedarse ahì.

De que puedo hablar

si todos los fenòmenos bellos

dejaron de contar!

Solo puedo pregar

que volvamos a la realidad,

que se termine ràpido èste

eterno teatro del horror.

Vanina Rodrigo

 

La bellezza / La belleza

Camminare a piedi nudi sull’erba bagnata

come una giovane innamorata.

Respirare l’aria fresca del primo mattino

fa sì che ti senta più vicino.

Raccogliere la rosa appena sbocciata

e sentirsi baciata.

Ascoltare il canto degli uccelli

ricordando i giorni belli.

Sedersi sulla sedia del giardino

elevare i pensieri di un gradino.

Il suono delle campane

non così lontane.

La bellezza

che delicatezza!

445acc1e17f2bdea48ad3058964d493f.jpg

Immagine da Pinterest

Caminar a pies desnudos sobre el rocìo

como una joven enamorada y sin hastìo.

Respirar el aire fresco de la prima mañana

y sentirte cerca.

Recoger la rosa apenas florecida

la sensaciòn del beso de tus labios enloquecida.

Escuchar el canto de los pàjaros

recordar los tiempos pasados.

Sentarse sobre la silla del jardìn

elevando los pensamientos hasta tì.

El sonido de las campanas

no tan lejanas.

La belleza

que delicadez

cuànta sencillez!

Vanina Rodrigo

 

 

 

Dubbi / Dudas

E l’amore si alimenta di dubbi diceva Borges: ne sente la necessità, li costruisce, li inventa.

Non sa vivere di solo serenità, perché la monotonia sarebbe il rischio.

E allora io dico ” Ben vengano le bugie inventate e ricercate, se io stanotte avrò una notte di passione molto più appassionata “.

http-%2F%2Fmedia-s3.blogosfere.it%2Fvitadicoppia%2Fc%2Fc26%2Fritrovare-la-passione-620x350.jpg

Immagine dal web

Y el amor se alimenta de dudas decìa Borges: las necesita, las construye, las inventa.

No sabe vivir de sòlo serenidad, porque la monotonìa serìa el riesgo.

y entonces yo digo: ” Bienvenidas sean las mentiras inventadas si yo èsta noche tendrè una noche de pasiòn muchos màs apasionada”.

Vanina Rodrigo

 

Sere d’estate / Noches de verano

Raccontami come fai a passeggiare nelle sere d’estate

senza la mia mano che ti stringe,

mentre una stella cade ansiosa dal tuo desiderio.

Come fai quando incroci i sorrisi che somigliano ai miei.

Come fai ogni mattina a bere al caffè da solo.

Mi piacerebbe sapere cosa passa per la tua mente

ogni volta che il tuo sguardo si possa sul mare.

Come fai ad essere indifferente all’amore?

Voglio saperlo! Così ci provo anche io.

b39209defc5f53c1ff665e4c4e157c5a.jpg

Immagine da Pinterest

Cuèntame como haces para pasear solo en las noches de verano

sin que mi mano apriete la tuya,

mientras una estrella cade ansiosa de tu deseo.

Còmo haces cuando cruzas sonrisas que se parecen a la mìa.

Y còmo haces cada mañana para tomar el cafè solo.

Me gustarìa saber que pasa por tu mente

cada vez que tu mirada fija el mar.

Còmo haces para ser indiferente al amor?

Quiero saberlo! Asì pruebo yo tambièn.

Vanina Rodrigo

 

Credere nell’amore / Creer en el amor

Era un angelo dalle sembianze umane.

Arrivato alla sua vita per insegnarle a credere nell’amore.

Con piccoli gesti la innamorò,

la rese felice con semplicità e particolare

attenzione ai dettagli.

Dopo averla conosciuta con lei si sposò.

Erano solo loro due in un corpo solo,

le due perfette metà che raramente si incontrano.

Assai presto la morte si appropriò di lui, ma se come

possedeva ali al cielo volò.

Dall’alto la protegge, e anche se adesso la tristezza è tanta,

nel suo cuore ha lasciata piantata una radice di grande valore:

la conoscenza di un sentimento vero, puro e pulito, che durerà una

eternità.

amore-1

Immagine dal web

Era un àngel con apariencia humana.

Habìa llegado a su vida para enseñarle a creer en el amor.

Con pequeños gestos la enamorò,

la hizo feliz con sencillez y atenciòn

por los detalles.

La conociò y con ella se casò.

Eran dos en un cuerpo solo.

Las dos mitades perfectas, que raramente se encuentran.

Demasiado temprano la muerte de èl se apoderò, y còmo si

tenìa alas al cielo volò.

Desde lo alto la protege, y aunque si la tristeza es tanta,

en su corazòn dejò plantada la raìz màs valiosa: el conocimiento

de un sentimiento verdadero, puro y limpio que durarà una eternidad.

Vanina Rodrigo

 

Vivi / Vive

Al tempo non lo si guarda in un orologio

è troppo prezioso.

Fermati lì dove sembra non avanzare

dove il solo rumore della natura

è una gradevole distrazione.

Dove i colori sembrano dipinti

e invece sono reali.

Dove l’aria che si respira è pulita

e le emozioni uniche.

Ascolta il dolce suono dell’acqua che scorre

e trascina un pensiero.

Senti il vento caldo sul tuo volto,

cammina, poi sdraiati e rilassati.

Permettiti di vivere.

DSC_0375.JPG

Immagine personale

Al tiempo no se lo mira en un reloj,

es demasiado precioso.

Detente ahì donde parece no avanzar

donde el solo ruido de la naturaleza

es una agradable distracciòn.

Donde los colores parecen pintados

y en cambio son reales.

Donde el aire que se respira es limpio

y las emociones ùnicas.

Escucha el dulce sonido del agua que corre

y que se lleva un pensamiento.

Siente el viento caliente sobre tu rostro.

Camina, luego acuèstate y relàjate.

Permìtete de vivir.

Vanina Rodrigo

 

 

Come una chitarra / Como una guitarra

Con calma una giovane bella

avanzava.

La pelle dorata e la curva dei

fianchi pronunciata.

Movimenti delicati e pensati

accompagnavano il suo passo

mentre due ubriachi perdevano la testa

ogni volta che la vedevano,

e subito era occasione per una festa.

Dopo prendeva la sua chitarra

che tanto le somigliava

e intonava una canzone d’amore

dedicata sicuramente a quel traditore.

” Quanto è difficile dimenticare, quando

c’è stato amore, amore vero, cantava “.

E dai suoi occhi scivolava lenta

una lacrima amara.

8f95ca45924befb768c145f86cad1351

Immagine da Pinterest

Sin prisa una joven bonita

avanzaba.

La piel dorada y la curva de las caderas

bien marcadas.

Movimientos delicados y pensados

acompaniaban su paso,

mientras dos borrachos enloquecìan

cada vez que la veìan.

Luego tomaba su guitarra

que tanto se le parecìa

y entonaba una canciòn de amor

dedicada seguramente a aquel traidor.

” Que dìficil es olvidar

cuando hubo amor, amor de verdad, cantaba”.

Y de sus ojos una làgrima se deslizaba.

Vanina Rodrigo

 

 

Gli occhi / Los ojos

Non esiste niente di più sincero a questo mondo, che uno sguardo pulito.

Molte volte mentre ti vai costruendo la tua strada, con sacrificio e determinazione, inizi a dar fastidio.

E allora i tuoi occhi ti difendono: parlano per te, sorridono per te, e urlano forte e chiaro: ” NON VI TEMO “.

Sono belli e pochi gli occhi che si lasciano guardare senza timori di essere rivelatori; sono rari e al contempo pieni di mistero e meraviglia.

Intensi, capaci di catturare la attenzione dei loro simili. Unici.

Sono anima.

E tu hai il coraggio di farti guardare dentro?

8aa6275bc824061d3fcfbb2bf6219b8a

Immagine da Pinterest

No existe nada de màs sincero a èste mundo, que una mirada limpia.

Muchas veces, mientras te vas construyendo tu camino, con sacrificio y determinaciòn, empiezas a dar fastidio.

Y entonces tus ojos te defienden y hablan por vos, y sonrìen por vos, y gritan fuerte y claro: ” NO LOS TEMO “.

Son bellos y pocos los ojos que se dejan mirar, sin miedo de resultar reveladores; son raros y al mismo tiempo llenos de misterio y maravilla.

Intensos, capaces de capturar la atenciòn de los propios similes. Unicos.

Son ànima.

Y tù tienes el coraje suficiente de dejarte mirar adentro?

Vanina Rodrigo

 

 

Danzo / Bailo

Io che amo a Cortàzar, e a Neruda, e a Bècquer, e a Borges; e a Salinas e a Poe e la Dickinson; e chissà quanti altri ancora.

Io che dei versi non mi stanco, che credo nella poesia e nei poeti, eterni sognatori.

Io che voglio rileggerli tutti, una volta ed una altra ancora.

Io piccola, infinita in un mondo che va di fretta, che non a tempo per godersi la bellezza.

Io faccio un passo alla volta, e intanto danzo.

DSC_0110.JPG

Castello di Barolo

Yo que amo a Cortàzar, y a Neruda, y a Bècquer y Borges; y a Salinas y Poe y la Dickinson, y quizàs cuàntos màs.

Yo que de los versos no me canso, que creo en la poesìa y en los poetas, eternos soñadores.

Yo que los quiero releer a todos, una vez y otra vez màs.

Yo pequeña, infinita en un mundo que va de prisa, que no tiene tiempo para goderse la belleza.

Yo hago un paso a la vez, y mientras tanto bailo.

Vanina Rodrigo

 

L’amore è…/ El amor es…

L’amore è: non pensare a domani perché vuoi baciare oggi.

Sentire il suo odore così vicino al tuo da perdertici dentro.

Non capire il momento né l’occasione adatta, coglierla e basta.

Rabbrividire senza motivo; e non importa se prima hai letto il capitolo 7 di Cortazar.

Succederà e non troverai una spiegazione.

Di domande e risposte sono fatte altre cose; che ne so: la matematica oppure la storia.

L’amore è invisibile agli occhi di chi non ha mai amato.

Non te lo porterà nessun treno, né lo troverai lungo un bivio, ma quando accadrà

lo sentirai così forte nel tuo petto che te ne accorgerai.

amore-sprecato.jpg

Immagine dal web

El amor es: no pensar a mañana porque tienes ganas de besar hoy.

Sentir su olor tan cerca del tuyo y perderte dentro.

No entender el momento ni la ocasiòn adecuada, vivirla y basta.

Que se te ponga la piel de gallina sin un motivo, y non importa si antes habìas leìdo el

capìtulo 7 de Cortàzar.

Pasarà y no encontraràs una explicaciòn.

De preguntas y respuestas estàn hechas otras cosas, que se yo: la matemàtica

o la historia.

El amor es invisible a los ojos de quièn nunca amò.

No llegarà con ningùn tren y non lo encontraràs en ningùn bivio, pero

cuando sucederà lo sentiràs tan fuerte en tu pecho que te daràs cuenta.

Vanina Rodrigo

 

 

 

I gesti / Los gestos

Ho imparato ad interpretare i gesti.

E un arduo lavoro.

Credo nel potere degli sguardi

e delle parole non dette.

So perfettamente cosa si nasconde dietro

i cambiamenti di umori.

Credo che negli anni mi sono costruita

un vocabolario personale,

per capire le cose inspiegabili.

Ho la certezza che quando la pioggia cadde

in un pomeriggio di giugno non sia un caso,

ma una benedizione.

Ho imparato a leggere quello che

ancora i poeti non hanno scritto.

dccad24b02ec65c0895c5c9df7c611b7.jpg

Immagine da Pinterest

Aprendì a interpretar los gestos.

Es un arduo trabajo.

Creo en el poder de las miradas y

de las palabras calladas.

Sè a la perfecciòn cosa se esconde detràs

de los cambios de humor.

Creo que con lo años me construì

un vocabulario personal

para entender las cosas enexplicables.

Tengo la certeza que cuando la lluvia cae

en una tarde de junio no sea un caso,

sino una bendiciòn.

Aprendì a leer lo que los poetas

todavìa no escribieron.

Vanina Rodrigo

 

Maturità / Madurez

E’ segno di maturità

non ascoltare il rumore della

gente meschina.

Sentire meno vergogna o nessuna.

Perdonare senza dimenticare

completamente il male.

Desiderare ardentemente il corpo

di un’altra persona.

Ridere di gusto, e farsi belli

senza motivo.

Fare qualche pazzia.

Ragionare, però non troppo.

E’ segno di maturità dire

ciò che si pensa in faccia.

Ricordare meno il passato

e vivere di più il presente.

Concedersi al paesaggio.

Avere meno religione

e più cuore.

Vivere più rilassati.

E’ segno di maturità

sapere perfettamente

che ti amo e che mi ami.

0caa3471eb8a7093e32dea20c4e69ab9

Immagine da Pinterest

Es ìndice de madurez

no escuchar el barullo

de la gente mezquina.

Sentir poca verguenza o ninguna.

Perdonar, sin olvidar

completamente el mal.

Desear ardientemente el cuerpo

de otra persona.

Reìr de gusto y ponerse bonitos

por nada.

Actuar con locura.

Razonar, pero no demasiado.

Es ìndice de madurez decir lo

que se piensa en la cara.

Recordar menos el pasado

y vivir màs el presente.

Concedersi al paisaje.

Tener menos religiòn

y màs corazòn.

Vivir màs relajados.

Es ìndice de madurez saber perfectamente

que te quiero y que me quieres.

Vanina Rodrigo